075 / 6979529 info@patoys.it

Chi Siamo

Da oltre 30 anni, tutto per le attività ludiche, nel Centro Italia

Da oltre 30 anni, i fratelli Massimo e Luca Patoia svolgono la propria attività nel settore dell'intrattenimento occupandosi di Slot Machine, VLT, Redemption e Videogiochi.

L'operato dei due fratelli porta all'apertura di varie sedi ludiche a Perugia, alle quali si sono poi aggiunte altre filiali presso Foligno, Arezzo e Chieti; a ragion veduta si può dire che l'erogazione dei servizi copre una vasta area del Centro Italia.

Nel 2017 decidono, al fine di ottimizzare ancora più il servizio fornito ai clienti, di dividere i due settori: quello degli apparecchi con vincita in denaro, che continua ad essere gestito da Umbria Giochi con a capo Luca Patoia, e quello di puro intrattenimento.

Da qui nasce Patoys, guidata da Massimo Patoia.

Mission: divertimento in sicurezza

La mission rimane sempre la stessa: garantire la massima soddisfazione del cliente in un ambiente sicuro e familiare.

Patoys si occupa della progettazione, realizzazione ed allestimento di Sale Giochi multifunzionali, che hanno lo scopo di offrire uno spazio per il tempo libero ed il puro divertimento di tutta la famiglia, grandi e piccini.

Ampia offerta

L'offerta merceologica è molto ampia. Nelle Sale Giochi Patoys si possono trovare:

  • Aree Baby Parking per i più piccoli
  • Sale a Tema per Feste e Compleanni
  • Bowling e Mini Bowling
  • Giochi e Videogiochi
  • Videogiochi in Realtà Virtuale
  • ...e molto altro ancora

Patoys, inoltre, realizza all'interno di Centri commerciali pedane con pavimentazione antiscivolo ed impianto elettrico certificato. Tutte le aree sono concepite per assicurare ai bambini il massimo divertimento in completa sicurezza.

L'offerta Patoys spazia in diversi ambiti dell'intrattenimento e del gioco indoor e outdoor: fra le altre dispone anche di un Trenino Lillipuziano Ecologico che può essere utilizzato e sfruttato per molteplici attività ed occasioni sia all'interno di spazi chiusi che all'aperto. Essendo ecologico, infatti, può permettersi di attraversare anche isole pedonali urbane, e l'interno dei centri commerciali e d'intrattenimento.